Brioche col Tuppo

La Brioche col Tuppo

La Brioche col Tuppo dal profumo indescrivibile…altro che la brioche gommosa venduta in pasticceria…ricetta perfetta, sofficissima col tuppo, da provare!

Ma come si fa a sapere quanto è soffice una nuvola? ahahahahah intanto guardate l’alveolatura della mia nuvoletta!

La Brioche col Tuppo

La Brioche col Tuppo

Brioche col Tuppo

Mi sono sempre state simpatiche queste brioche ma non avevo mai provato questa forma e così eccola qua in tutta la sua bellezza…vogliamo vedere come ho fatto?

Naturalmente l’ho fatta con la pasta madre ma vi darò indicazioni per usare il lievito di birra anche se vi anticipo che il giorno dopo quelle con la pasta madre resteranno soffici per giorni, garantito  mentre quelle col lievito di birra diventeranno rafferme prima e si sentirà un po’ l’odore del lievito ma saranno buonissime comunque e ripassate un attimino in forno torneranno soffici. Mi raccomando di usare poco lievito e avere la pazienza di attendere che avvenga la lievitazione naturalmente, senza forzarla riscaldando il forno o quant’altro!

Ingredienti:

pasta madre rinfrescata così:

50 gr. di pasta madre

50 gr. di manitoba Lo Conte

25 gr. di acqua di rubinetto

impastare, far lievitare al raddoppio e prenderne 50 gr.

Biga:

50 gr. di pasta madre

100 gr. di manitoba Lo Conte

100 gr. di acqua

1 cucchiaino di malto in polvere o zucchero

Col lievito di birra:

5 gr. di lievito di birra

100 gr. di manitoba

50 gr. acqua

 water roux:

20 gr. di amido di mais

150 gr. di acqua

come si fa? Semplicissimo!!!

sciogliere l’amido di mais in un pentolino insieme all’acqua fredda e poi mettere sul fuoco senza far bollire, mescolare con una frustina e dopo qualche minuto si addensa diventando gelatinoso a circa 80°. E fatto! Far raffreddare prima di usare.

Impasto:

water roux

lievito

100 gr. di acqua fresca

300 gr. di manitoba Lo Conte

300 gr. di farina00

200 gr. di zucchero

una bacca di vaniglia

5 gr. di sale rosa

4 tuorli

100 gr. di burro

50 gr. di acqua qb

Inoltre:

zucchero a velo qb

un uovo per spennellare

attrezzatura:

macchina del pane o impastatrice

Procedimento:

Queste sofficissime brioche le ho preparate con la macchina del pane.

Preparatevi tutti gli ingredienti sul tavolo in successione come sono stati elencati.

Rinfrescare il lievito alle 12 e nel pomeriggio alle 15 reimpastare per fare la biga così verso sera alle 18 il lievito è pronto per impastare. Regolatevi con i vostri impegni così che impastate quando il lievito è al top cioè bello in forze perchè se passano delle ore non avrà la forza lievitante che occorre. impastare il panetto e metterlo in un barattolo di vetro col coperchio solo poggiato e aspettare che si gonfi per bene per circa 3 ore, il lievito di birra lieviterà molto prima.

Inserire nella macchina prima il lievito spezzettato, 100 gr. di acqua e il water roux, avviare la macchina al programma solo impasto, a me è il numero 9. Far sciogliere il lievito, poi unire le farine setacciate insieme precedentemente, l’impasto si presenterà dapprima un po’ sbriciolato, unire lo zucchero precedentemente frullato con la bacca di vaniglia e il sale continuando a lavorare.

Unire un tuorlo alla volta e se l’impasto è ancora bricioloso unire solo un po’ dell’acqua finale ma non tutta insieme, bensì a goccia a goccia, il resto lo aggiungerete alla fine solo se c’è bisogno.

Quando le uova sono state assorbite ormai si sarà formata una bella palla, solo allora unire il burro un pezzettino per volta lasciando assorbire prima di unirne altro.

Ora ungersi le dita e provare a sollevare l’impasto, deve venir su come un elastico senza spezzarsi, proprio come quando fate la bolla con la gomma masticante.

Se si spezza continuate a lavorare, in media occorrono circa 30′ – 40′

L’impasto deve essere lucido e non deve rilassarsi sul fondo della ciotola ma rimanere in forma. Se è troppo sodo allora si comincia ad aggiungere qualche goccia d’acqua sempre con la macchina in movimento e se ne aggiunge altra solo dopo che sul fondo non c’ n’è più.

Rifare la prova velo per vedere se si spezza ancora o è bello elastico, sempre con le mani unte. Può darsi che occorra ancora qualche goccio d’acqua, molto dipende anche dalla farina se è molto assorbente, perciò ho scritto qb, a me ne ha richiesta ancora 50 gr. ma se non usate la Lo Conte trattenetevi.

Quando l’impasto è bello gonfio e sollevandone un po’ con le dita si allarga diventando come un velo trasparente è avvenuto ”il miracolo” si è formata la maglia glutinica che ci darà un prodotto ben alveolato.

Perchè il water roux

Due parole per quanto riguarda il water roux

Se mettessimo nell’impasto il doppio dell’acqua diventerebbe una pastella ingestibile invece preparando il water roux daremo idratazione ma non in forma liquida bensì gelatinosa e l’impasto non si ammolla pur contenendo molta acqua e così il prodotto finale è sofficissimo.

La Brioche col Tuppo

La Brioche col Tuppo

Ora che avete la vostra bella palletta mettetela in una bustina di plastica per alimenti e lasciatela lievitare a circa 24° per almeno 3 ore.

A questo punto si saranno fatte le 22, mettete in frigo e andate a dormire sognando le vostre buone brioche.

La mattina dopo tirate fuori l’impasto e dividetelo in tante palline metà grandi e metà piccine, fate un buchetto col dito sulla sommità di quelle grandi e posizionate la pallina piccola ”il tuppo”.

Ve ne verranno parecchie e molto dipende da quanto le farete grandi.

Sistematele direttamente in teglia su carta da forno ben distanti l’una dall’altra, ogni tanto spruzzatele con uno spruzzino pieno d’acqua per non far fare la crosta in superficie, vedrete che in lievitazione si uniranno ”baciandosi”.

Tenetele coperte e aspettate che si gonfino per bene almeno al raddoppio. Io capovolgo sopra la teglia una scatola di plastica di quelle che vendono all’ikea così non prendono aria e l’umidità interna rimane. Ricordate che quelle col lievito di birra lieviteranno molto prima, mentre quelle con la pasta madre ci metteranno anche 3 o 4 ore.

Quando saranno ben lievitate spennellatele con un uovo sbattuto e infornate a 200° per 15′ o 20′ regolandovi col vostro forno.

Il profumino vi avvertirà dell’avvenuta cottura ma non vi allontanate perchè l’attesa è più bella delle brioche stesse ahahahahah

 

Provate mie temerari lettori e non ve ne pentirete…

e questa briochina è per voi!!!

La Brioche col Tuppo

La Brioche col Tuppo

 

La Brioche col Tuppo

La Brioche col Tuppo

 

0 Comments

  1. Ciaooo wow complimenti, sono spettacolari queste brioche.

    1. bricioledidolcezza

      Uè bellaaaaaaa
      come stai?
      Ma sai che non riesco a commentare nel tuo blog?
      devo riprovare, chissà è cambiato qualcosa…
      grazie, davvero sono buonissime, provale anche tu dai!!!
      un bacione per te <3

  2. LAURA

    Ciao. è possibile fare la procedura con il bimby?

    1. bricioledidolcezza

      Ciao Laura sono felice di ospitarti nella mia cucina…
      ascolta, io col bimby non ho mai provato anche perchè ho il tipo vecchio e non saprei dirti però penso che il bimby non incordi a dovere l’impasto a meno che non ci sia, invece delle lame, qualche attrezzo che impasti più che tagliare…magari il bimby di ultima generazione è dotato…
      A venire vengono ma non garantisco la stessa sofficità…
      Io di solito uso il kenwood o la macchina del pane.
      Puoi sempre provare con una piccola dose così mi fai la gentilezza di dirmi come viene col bimby, che pensi?
      aspetto una tua risposta allora
      intanto ti abbraccio
      Maria

Lascia un commento

You May Also Like

CONSIGLIA Plumcake alla zucca