Pastiera per Celiaci

Pastiera per Celiaci

Pastiera per Celiaci

Gluten Free Con frolla all’olio Senza ricotta

Non è tempo di pastiera ma facciamo un eccezione per i nostri amici celiaci, infatti sempre più spesso ci sono persone col problema della celiachia e intolleranza al lattosio che desidererebbero tanto questo delizioso dolce classico della regione Campania.

Pastiera per Celiaci

Pastiera per Celiaci

Pastiera per Celiaci

Gluten Free

Il mio amico Gaetano Naturopata, che cura con medicine naturali mi ha messa alla prova chiedendomi la pastiera gluten free per se e per i suoi pazienti senza neppure latte, burro e ricotta…una bella sfida!!!

Come soddisfare il suo desiderio tenendo conto del problema e nello stesso tempo non stravolgere questa ricetta della nostra tradizione? Ma ovvio con la mia pastiera gluten free!!!

Ebbene si, è possibile ed è buonissima con qualche piccolo accorgimento…vi svelerò come rendere lavorabili ed elastiche le farine senza glutine, l’impasto rimarrà unito e non si sfarinerà come di solito succede, inoltre ovvierò all’assenza della ricotta con una crema senza unire ingredienti ”strani” e farò una frolla senza burro, usando l’olio, come spesso avrete letto nel mio blog.

Il risultato è eccezionale e non ha nulla da invidiare alla pastiera tradizionale.

Pastiera per Celiaci

Pastiera per Celiaci

Ingredienti:

Pasta frolla all’olio

  • 500 grammi di farina di avena biologica denaturata (giù la spiegazione)
  • 150 grammi di zucchero
  • 150 grammi di olio di girasole spremuto a freddo
  • 2 grammi di sale
  • Buccia essiccata e frullata di un’arancia non trattata
  • 2 uova piccole e un tuorlo

Ripieno:

  • 500 grammi di avena pesata già lessata
  • Succo e buccia di un’arancia non trattata
  • 5 uova medie
  • Aroma naturale di fior d’arancio o neroli
  • 50 ml di acqua

Crema all’arancia:

  • 3 tuorli
  • 80 grammi di zucchero
  • 40 grammi di farina di avena
  • Succo di 3 arance biologiche circa 200 ml
  • Una fiala di aroma naturale di fior d’arancio
  • Bucce d’arancia candite in quantità a piacere
  • Un pizzico di sale

Pastiera per Celiaci

Gluten Free

Preparazione della frolla all’olio:

 E qui apriamo una parentesi per svelare cos’è la farina denaturata ovvero la denaturazione delle proteine. Comprare la farina di avena normale. C’è un trucchetto semplicissimo per rendere lavorabili le farine senza glutine che tendono a rimanere slegate. il segreto è mettere la farina in una teglia e infornarla a 90° per circa 3 ore. Una cosa che possiamo tutti fare benissimo a casa e chi ha problemi di celiachia e prepara i dolci ma anche il pane in casa con farine gluten free può infornare diverse teglie, conservando poi le farine in barattoli chiusi ed averle pronte al bisogno già denaturate; una cosa sorprendente, non vi pare?!

Cosa avviene in pratica alla farina trattata in questo modo? Il calore farà in modo che le proteine si ”srotolino” cioè si intreccino fra di loro formando una rete che intrappola l’acqua creando una sorta di maglia ”glutinica” senza glutine, non è fantastico? Due proteine si legano a una goccia d’acqua e formano una rete rendendo l’impasto ben legato che non si sfarina e non è pastelloso ma compatto. La farina così sarà lavorabile ed elastica, non si sbriciola, come vedete dalla foto.

Si possono denaturare anche farine di legumi tipo ceci, piselli, lenticchie oppure la farina di carote o la farina di castagne, sbizzarritevi facendo le vostre prove.

Preparazione del ripieno:

Asportare le impurità e le scorie eventuali che potrebbero esserci nei chicchi d’avena e sciacquarla in acqua corrente attraverso un colino.

Mettere in ammollo i chicchi di avena il giorno prima in una pentola piena d’acqua, il giorno dopo cambiare l’acqua in proporzione di 3 parti di acqua e una di avena e far bollire partendo da acqua fredda per circa 50 minuti o fino a cottura.

Salare e lasciare asciugare molto bene tutto il liquido e poi spegnere; unire il succo dell’arancia, un cucchiaio di zucchero frullato con mezza bacca di vaniglia e un cucchiaio di buccia d’arancia essiccata e frullata e qualche goccia di aroma naturale di fior d’arancio e l’arancia candita a cubetti. Il composto dovrà risultare cremoso ma non liquido.

Far raffreddare.

Pastiera per Celiaci

Preparazione della crema all’arancia:

Riscaldare il succo d’arancia in un pentolino.

Amalgamare in una ciotola lo zucchero e la farina di avena ai tuorli.

Togliere dal fuoco il pentolino col succo ed unire il composto di tuorli amalgamando con la frustina e poi rimettere al fuoco ad addensare per qualche minuto facendo attenzione che non attacchi sul fondo.

Far raffreddare ed unire qualche goccia di aroma naturale di fior d’arancio e un pizzico di sale e poi unire all’avena lessata aggiungendo infine la buccia di arancia candita a cubetti.

Stendere la pasta frolla sottilmente col mattarello e foderare l’apposita teglia per pastiera coprendo anche i  bordi, versare il ripieno e coprire con le strisce di pasta frolla.

Infornare a 150° per 1 ora circa, dipende dal vostro forno, quando si sarà gonfiata e la superficie si crepa prendendo un bel colore dorato spegnere e lasciar raffreddare in forno.

Toglierla dallo stampo di alluminio appena fredda capovolgendola aiutandosi con un coperchio a misura e sistemarla su un vassoio.

La pastiera darà il meglio di se dopo due o tre giorni, sappiate aspettare…golosoni…

Infatti Gaetano l’ha ricevuta il terzo giorno e per me era perfetta…ma ora aspettiamo i suoi commenti!!!

Pastiera per Celiaci

Pastiera per Celiaci

Pastiera per Celiaci

Pastiera per Celiaci

Ti è piaciuta questa ricetta? Ringraziandoti per aver visitato il mio blog ti invito a venire e mettere il tuo ”mi piace” sulla mia fanpage su Facebook!

1 Comments

  1. bricioledidolcezza

    Ti stavo aspettando col batticuore Gaetano…
    Sono felice di aver accolto la tua sfida e di essere riuscita ad accontentarti e sono onorata che tu abbia pubblicato la ricetta sul tuo sito e sulla tua pagina fb.
    Grazie a te per la fiducia e …alla prossima sfida!!!

Lascia un commento

You May Also Like

CONSIGLIA Chia pudding ai frutti rossi e yogurt