Pizza Dessert Maria Vittoria

Pizza Dessert Maria Vittoria

Pizza Dessert Maria Vittoria

“COOKING CHALLENGE 2016 -Signore e signori …

ovvero una sfida a 4 mani tra food blogger”…

Non so se capita anche a voi cari lettori ma a volte c’è bisogno di inventarsi qualcosa per non cadere nella monotonia in cucina… qualche idea per stimolare la voglia… un po’ di brio insomma…ed è proprio quello che abbiamo fatto Vittoria e io preparando virtualmente insieme ma ognuna a casa sua la focaccia Mariavittoria col segreto e subito è scattata la molla che ha contagiato tutto il gruppo…e la nostra bella bionda Giusy ha organizzato la sfida a coppie!!!

Pizza Dessert Maria Vittoria

Pizza Dessert Maria Vittoria

Pizza Dessert Maria Vittoria

Il nostro slogan è:

Con Maria e Vittoria la sfida non ha storia!!!

Potevamo stupirvi con effetti speciali… in un cielo oltre le nuvole, i fiocchi di neve e i raggi di sole ma abbiamo voluto #staredeliziose… 

E così siamo di nuovo insieme Vittoria e io, in coppia, abbiamo scelto un lievitato semplicissimo…la pizza…ma stavolta ne faremo un dolce dessert…come al solito io preparerò la versione con la mia fidata pasta madre mentre Vittoria quella semplificata con il lievito di birra per coloro che amano le cose semplici.

La spiegazione col lievito di birra la trovate nel blog della mia compagna di avventure, CucinareconVita

 

E  questi sono gli ingredienti per quattro pizze da pizzeria:

100 gr. di pasta madre rinfrescata e lievitata al top

100 gr. di farina manitoba

100 gr. di semola rimacinata

400 gr. farina 0

380 ml. acqua

1 cucchiaino di malto diastatico in polvere, ma se non lo avete va bene anche lo zucchero o il miele

15 gr. di sale

2 cucchiai di olio (se vi piace più croccante)

Ripieno:

composta di fragole:

una pera

300 gr. di fragole

un ciuffo di menta

2 cucchiai di zucchero

vaniglia

succo di mezzo limone

Inoltre:

una banana

una noce di burro

tre kiwi

un cestino di mirtilli

un cestino di lamponi

un cestino di fragole

 

Procedimento per la composta:

centrifugare la frutta prevista, bere il succo e versare la polpa rimasta nella centrifuga in un barattolo di vetro seguendo questo procedimento cioè amalgamare allo zucchero, alla vaniglia e qualche fogliolina di menta, chiudere ermeticamente e sterilizzare per 15′ in acqua.

Procedimento per la pizza dessert:

rinfrescare la pasta madre la mattina così:

prendere 40 gr. di pasta madre, unire 40 gr. di farina forte manitoba e impastare con 20 gr. di acqua, fare un panetto e mettere in una ciotolina coperto ma non chiuso ermeticamente.

Dopo 3 o 4 ore quando è al top della lievitazione è pronta per impastare procedendo così:

Versare 380 ml. di acqua e l’olio nell’impastatrice  e unire il lievito azionando la macchina al minimo con l’attrezzo a K  quando il lievito si è sciolto unire  prima una parte delle farine setacciate insieme col malto in polvere,un po’ per volta a velocità 1, poi unire anche il sale e poi il resto della farina.

Si cambia ora l’attrezzo a K e si inserisce il gancio e si impasta ancora per pochi minuti a velocità 3 e l’impasto è pronto.

Ora ci si può divertire a dare qualche impastata a mano sbattendo l’impasto più volte  sulla spianatoia(naturalmente si può fare tutto a mano se non si ha l’impastatrice).

A questo punto si chiude l’impasto in una busta di plastica e si lascia riposare circa tre ore a temperatura ambiente.

Passato il tempo si formano i panetti, si chiudono ognuno in ciotoline separate e si conservano in frigo per la notte a maturare, con questo procedimento la pizza verrà più saporita e digeribile.

Questo metodo delle ciotoline lo trovo molto pratico perchè l’impasto non fa la crosta in superficie e poi essendo separate si possono infilare in poco spazio in frigo.

Il mattino dopo si lasciano le ciotoline a temperatura ambiente fino a lievitazione avvenuta,circa cinque ore,dipende anche dalla temperatura dell’ambiente

Io d’inverno non li metto in frigo ma in un posto fresco altrimenti i tempi di lievitazione si allungano e non si mangia più…

Ora che i panetti sono belli gonfi si possono stendere spolverando con poca farina, avendo cura di schiacciare il panetto dal centro verso il bordo lasciando almeno due centimetri  dell’orlo senza schiacciare così in forno si gonfierà e  si formerà il cornicione.

Dopo aver steso metto la pizza su una paletta divisa al centro, 2 mezze palette in pratica, la spennello con burro fuso e la condisco solo con la composta di fragole, poi è facile deporla in forno sulla refrattaria aprendo le due palette si lascia cadere delicatamente la pizza, e via in forno che ho acceso almeno 20′ prima al massimo della temperatura.

In forno a gas bastano 5′ di cottura

In uscita la decoro con la frutta come se fosse una crostata…deliziosa!!!

Pizza Dessert Maria Vittoria

Pizza Dessert Maria Vittoria

come vi sembra?

Venite a visitare la mia Fanpage su Facebook?

2 Comments

  1. Che bella questa ricetta e sopratutto che buona!! Brave ragazze… ottima scelta per la sfida amichevole.. 😀

    1. bricioledidolcezza

      Grazie Ivana, apprezzo il tuo commento sincero!
      Un abbraccioooooooooo

Lascia un commento

You May Also Like

CONSIGLIA Nona edizione di Fish&Chef